Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > BRIC Inail 2022 ID 06 OSH-RO@D

BRIC Inail 2022 ID 06 OSH-RO@D

16.09.2023

Il giorno 13 Settembre 2023, alle ore 10, nella sede dell’ACI di Benevento, sita in Via Salvator Rosa si Ŕ tenuta la prima riunione di coordinamento per l’avvio del progetto BRIC Inail 2022 ID 06 OSH-RO@D: UN INCROCIO TRA SALUTE, SICUREZZA, LAVORO e INNOVAZIONE

Il progetto nazionale Ŕ coordinato da Sapienza UniversitÓ di Roma con la responsabilitÓ scientifica della Prof.ssa Antonella Polimeni (attuale Rettrice) e dal Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale di Inail Roma (Responsabili scientifici Dott.sse Agnese Martini ed Emma Pietrafesa). Al progetto nazionale collaborano la Sapienza UniversitÓ di Roma con il Dipartimento di scienze odontostomatologiche e maxillo-facciali e il Dipartimento di ingegneria astronautica, elettrica ed energetica, la Fondazione Filippo Caracciolo - Centro studi ACI e l’Automobile Club d’Italia con la collaborazione anche dell’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica (ANFIA), la Fondazione Rubes Triva, il Dipartimento di scienze sociali, politiche e cognitive dell’UniversitÓ di Siena, l’UnitÓ Operativa Complessa di Medicina del Lavoro - IRCCS dell’Ospedale Pediatrico Bambino Ges¨, il Dipartimento di neuroscienze, riabilitazione, oftalmologia, genetica e scienze materno-infantili dell’UniversitÓ di Genova con il coordinamento scientifico del Prof. Sergio Garbarino, l’UnitÓ Operativa Complessa di Pneumologia dell’Azienda Ospedaliera Rummo "San Pio" di Benevento e la Scuola Regionale di Polizia Locale della Regione Campania. 

Molte sono le istituzioni che hanno sottoscritto la convenzione per la realizzazione di un progetto biennale che intreccia salute, sicurezza, innovazione e lavoro. Obiettivi del progetto:

 a) la valutazione delle possibili cause di incidenti stradali anche lavoro-correlati (oltre il 40% degli infortuni mortali sono rappresentanti dagli infortuni stradali) avvalendosi anche di tecnologie e innovazioni a supporto della tutela della salute e sicurezza,

 b) lo studio di fattibilitÓ sulla sperimentazione di un sistema di alert integrato tra uomo, veicolo e ambiente, 

 c) il consolidamento della formazione e di una cultura per una mobilitÓ sempre pi¨ responsabile e sicura.

Un obiettivo specifico Ŕ quello di approfondire, attraverso uno studio condotto nel distretto di Benevento, con un approccio innovativo e multidisciplinare i determinanti dell’incidentalitÓ e infortunistica stradale. Tra le maggiori cause: l’alterazione del livello di vigilanza/attenzione, l’eccessiva sonnolenza alla guida, fenomeni a tutt’oggi poco conosciuti e sottostimati che rappresentano circa il 30% degli incidenti stradali con conseguenze spesso pi¨ gravi. Tra i determinanti dell’alterazione psicofisica del conducente saranno valutati gli errati stili di vita (alterazioni e disturbi del sonno, uso voluttuario di sostanze psicoattive, alcol, farmaci, alimentazione eccessiva, etc..), comportamenti errati alla guida e le cause mediche tra le quali la principale Ŕ rappresentata dalle apnee ostruttive del sonno (OSA), insonnia e altre patologie giÓ individuate dal codice della strada.

Un focus specifico sarÓ condotto sull’OSA considerata una patologia cronica molto diffusa, ma ancora poco conosciuta e poco diagnosticata con importanti conseguenze e complicanze non solo sanitarie; infatti, l’impatto economico della patologia Ŕ significativo sui sistemi sanitari pubblici ma la patologia Ŕ gravata anche da costi indiretti o sociali dovuti a riduzione della produttivitÓ lavorativa e invaliditÓ permanente per incidenti stradali o sul lavoro: si stima che oltre 12 milioni di italiani tra i 40 e gli 85 anni (in prevalenza uomini) siano affetti da questa sindrome di cui il 4% sono diagnosticati e solo il 2% trattati. 

La scelta dell’area territoriale di Benevento per la realizzazione del caso studio Ŕ scaturita anche dall’esperienza maturata in oltre 15 anni di studio sulla tematica dell’incidentalitÓ stradale legata all’alterazione del "macro fattore uomo" all’interno del sistema guida, dal gruppo di lavoro multidisciplinare tra la delegazione Aci di Benevento (sotto la presidenza della dott.ssa La Motta Rosalia) il dott. Mario Del Donno, direttore dell’unitÓ complessa di Pneumologia dell’Ospedale Rummo di Benevento e del dr Antonio De Bellis attuale comandante polizia municipale di Apice e che ha rilevato sul territorio un numero enorme di persone che soffrono di questo disturbo.

Riunione 2
Riunione 1
Gruppo di lavoro